FAQ

Le domande che i nostri clienti ci rivolgono frequentemente

Che tipo di manutenzione richiedono i Serramenti?

Come tutti i componenti per l’edilizia, col passare degli anni ed il migliorare delle tecnologie anche i Serramenti richiedono sempre meno manutenzione, soprattutto quelli in Alluminio e PVC. Sarà sufficiente adottare le classiche pulizie che riservate alle altre parti della casa. In questo caso una periodica pulizia con acqua e detergenti neutri assicureranno ai Vostri Infissi in Alluminio e PVC una durata prolungata e un aspetto sempre nuovo. Potete poi anche spolverare le chiusure e i movimenti vari con un pennello asciutto e pulito per rimuovere la polvere, e oliare i cardinidi tanto in tanto. Una o due volte all’anno potreste anche pulire le guarnizioni in gomma, con una pezzo di stoffa pulito e asciutto.
Gli Infissi in Legno, vista la loro origine naturale, oltre alla normale operazione di pulitura periodica con un panno asciutto pulito , richiedono di essere protetti dalla polvere, dalla luce del sole e dagli agenti atmosferici attraverso la semplice applicazione di un prodotto protettivo liquido da passare con un panno sulla superficie, una volta all’anno. L’intervallo tra una pulitura e l’altra dipende molto dalla posizione in cui si trova l’edificio: una casa sulla strada sarà più sottoposta a smog e sporco portato dal traffico, mentre una casa in campagna o lontano dalla strada sarà più al riparo da questo tipo di sporco.

Quanti anni durano gli Infissi?

Gli Infissi in Legno e Legno-Alluminio non hanno una “data di scadenza”, e se sottoposti al normale uso quotidiano, con la semplice manutenzione di pulizia delle superfici e delle parti in movimento possono durare illimitatamente. Talvolta si ricorre alla sostituzione degli infissi nel caso in cui si decida di dare un nuovo aspetto all’edificio, magari se ristrutturato stilisticamente o se viene cambiato l’uso che se ne fa.

Devo sostituire i vecchi serramenti: quello esistente in che modo mi condiziona nella scelta del nuovo?

Se abiti in un condominio prima di tutto devi informarti se nel regolamento condominiale è stato depositato un “colore” o un “materiale” per gli elementi esterni della facciata (persiane, tapparelle, o esterno dei serramenti).
Poi la forma degli attuali infissi, che ad esempio potrebbero avere le portefinestre col traversino o divise in 3-4 ante: è vincolante o puoi cambiarla?
Ti consiglio di rivolgerti all’Amministratore per avere conferma su cosa puoi cambiare e cosa invece devi assolutamente rispettare per l’estetica condominiale.
Idem se abiti in un centro storico o in una zona particolare del tuo paese: potrebbero esserci dei vincoli sul materiale da usare (ad esempio alcune zone obbligano a mettere solo serramenti in legno).
Poi passiamo alle valutazioni tecniche: potresti avere il vecchio serramento montato su un falso telaio (o controtelaio) oppure essere murato e in questo caso vanno fatte le valutazioni se rimuovere, tagliare o ricoprire il telaio esistente.
Si potrebbe rendere necessario arretrare l’infisso per poter inserire la zanzariera… insomma si aprono una serie di scenari e scelte tecniche / estetiche / funzionali per cui solo un esperto puo’ darti la migliore soluzione: per questo proponiamo sempre ai nostri clienti un sopralluogo prima di fare un preventivo.

Fate manutenzione anche su serramenti forniti da altri?

La manutenzione è un tema particolare perché se da una parte c’è il desiderio di soddisfare tutte le richieste, dall’altra è purtroppo anche vero che non possiamo garantire un intervento a regola d’arte su un lavoro e un prodotto non di nostra installazione.

Domande?

Risponderemo a tutte le vostre domande.